Il rivestimento di un pavimento sopraelevato deve essere in grado di rispondere ai seguenti requisiti:

  • Resistenza all'abrasione
  • Resistenza alla luce
  • Resistenza ai prodotti chimici
  • Resistenza all'impronta (comportamento sotto un peso stazionante)
  • Stabilità dimensionale
  • Reazione al fuoco
  • Proprietà dielettriche (comportamento rispetto alle cariche elettrostatiche)
  • Proprietà acustiche (isolamento acustico)
  • Proprietà antiscivolo

La lunga esperienza nel campo dei rivestimenti ha permesso a Marazzi Engineering di mettere a punto soluzioni che spaziano oltre la ceramica e il gres per forma, estetica e resistenza.
Marazzi Engineering è in grado di fornire una gamma molto ampia di materiali per la finitura superficiale del piano di calpestio:

• Gres porcellanato: è il materiale più indicato per la finitura superficiale dei pannelli. Grazie alla particolare resistenza superficiale e alle elevate caratteristiche tecniche tutte le serie in gres porcellanato Marazzi sono perfettamente adeguate all'utilizzo anche in ambienti a traffico elevato (aeroporti, banche, commercio, industrie, ospedali ecc.), oltre che nelle pavimentazioni esterne. La colorazione omogenea nell'intera massa della piastrella dona a questo materiale un eccezionale impatto dal punto di vista estetico. Il gres porcellanato Marazzi risponde positivamente alle norme relative alla formatura e assorbimento d'acqua ed alle prove di rispondenza ai parametri fisici e chimici. Particolarmente interessante da un punto di vista creativo è la notevole variabilità di formati permessa dal sistema modulare del pavimento sopraelevato.

• Materiali resilienti: PVC, linoleum, gomma. La resilienza incrementa le caratteristiche fonoassorbenti del pavimento sopraelevato, mentre la gomma in particolare è dotata di elevate proprietà antincendio e di resistenza agli agenti chimici. Una caratteristica interessante dei rivestimenti in PVC è l'aspetto estetico: attraverso l'utilizzo di vere e proprie "stampe grafiche" è possibile riprodurre con qualità eccellente disegni e texture di superfici legnose o lapidee.

• Laminati plastici ad alta pressione. Oltre che da un'eccezionale resistenza ai prodotti chimici e all'invecchiamento, il laminato è contraddistinto soprattutto da un'elevata resistenza all'usura da calpestio.

• Materiali lapidei, naturali (pietre, marmi, graniti, travertini) o di sintesi. I materiali naturali, caratterizzati da un elevato impatto estetico, vengono tagliati per spaccatura o segagione nei formati richiesti per il pavimento sopraelevato. I materiali di sintesi sono prodotti invece con un processo industriale di macinazione, polimerizzazione e cottura della pietra naturale, ottenendo un prodotto con prestazioni fisico-meccaniche spesso superiori a quelle della pietra naturale stessa.

• Legno naturale, posato a parquet con differenti geometrie (a correre, a quadri, a spina di pesce ecc.). Per questo materiale risultano decisivi la scelta del legno secondo le classi di aspetto indicate nella normativa di riferimento, e il trattamento di finitura superficiale, che può contemplare la verniciatura, l'oliatura o i trattamenti termici.

La struttura del pavimento sopraelevato Marazzi Engineering permette una grande versatilità di formati e di tessiture, con la possibilità di ricorrere anche a formati fuori standard. Il formato commerciale standard (60x60 cm) può essere ulteriormente frazionato per adattarsi a ogni tipologia di ambiente e permettere una composizione libera del pavimento. Oggi è affiancato anche da formati maggiori quali il 60x90 cm e il 60x120 cm, che contribuiscono a rendere il pavimento sopraelevato esteticamente comparabile a un pavimento posato a colla.
Le moderne tecnologie di incisione e taglio a idrogetto dei materiali ceramici possono essere applicate anche ai pavimenti sopraelevati, il che lascia assoluta libertà al progettista per qualsiasi tipo di personalizzazione, dai pannelli con marchi o inserti di materiali e finiture diverse alle combinazioni di disegni formati da diversi pannelli. La realizzabilità di ogni composizione è in ogni caso soggetta a verifica da parte dell'ufficio tecnico di Marazzi Engineering.

Nell'utilizzo esterno dei pavimenti sopraelevati, Marazzi Engineering ha studiato una linea di pavimentazioni outdoor, la linea "Stone", soluzione che prevede l'impiego di lastre in pietra naturale, tra cui Ardesia Cinzia, Ardesia Verde e Pietra della Lessina, tutte in formato 50 x 50 cm.

Leggi anche

  • SistemB - gres fine porcellanato elevate prestazioni tecniche

    SistemB

    SistemB è il nuovo gres fine porcellanato della linea Marazzi Tecnica. Collezione di piastrelle di ceramica ...
  • Pavimento sopraelevato SistemA, Milano

    Istituto Sieroterapico

    Il progetto, che coinvolge 15000 mq di superficie edificata, si inserisce nelle aree dismesse e recuperate ...
  • Solarium Hotel Villa Brunella a Capri

    Solarium Hotel Villa Brunella

    Adagiato su un ripido pendio vicino al mare in vista dei celebri Faraglioni, l’albergo è ...
Visita lo showroom x