<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/cdcb7b4edc43.css" type="text/css" media="screen, projection">

Grande diventa più grande

Martedì 15 Maggio 2018
Lastre fino a 162x324 cm e nuove superfici per la collezione Grande di Marazzi

Grande diventa più grande

Nuove superfici, nuove dimensioni, nuovo spessore: la collezione di lastre in gres porcellanato Grande di Marazzi diventa più grande per ampliare le possibilità di progettazione e personalizzazione attraverso materie straordinariamente duttili, versatili e resistenti.

Due nuovi formati, 160x320 cm rettificato in 6 mme 162x324 cm in 12 mm,vanno ad aggiungersi ai già esistenti 120x120 cm e 120x240 cm in 6 mm di spessore.

Questa varietà di lastre dalle dimensioni extra-large permette di aprire la strada a inedite opportunità compositive per creare effetti di continuità o discontinuità visiva,su superfici piane orizzontali e verticali, elementi d’arredo, top bagno e cucina, piani lavoro, facciate architettoniche, soluzioni indoor e outdoor e una gamma sempre più ricca di opzioni tailor made.

Alla leggerezza del 6 mm, Grande 2018 affianca la solidità delle lastre in 12 mm, progettate per far scorrere la materia su superfici come top cucina e bagno, back-splash, tavoli, elementi d’arredo e facciate esterne.

Una tecnologia innovativa, affinata e customizzata in una nuova fabbrica dedicata alla sola produzione di lastre in gres porcellanato, permette di ottenere superfici satinate e lucidate di estrema raffinatezza, inalterabili nel tempo e ancora più resistenti, che garantiscono una inedita duttilità e lavorabilità della materia.

L’esplorazione del tema della continuità della materia per la collezione di lastre in gres porcellanato Grande 2018 sviluppa oggi nuove finiture per permettere una maggiore libertà progettuale, tanto da diventare quasi una seconda pelle studiata per rivestire ogni tipo di superficie senza limiti di continuità.

Alla gamma esistente di Grande si aggiungono i colori pieni bianco e nero, cinque nuovi tributi all’eleganza senza tempo del marmo, un’inedita declinazione in bianco del sofisticato effetto cemento, tre superfici cangianti effetto metallo, frutto dei più recenti percorsi di ricerca e sperimentazione sui materiali, per un totale di oltre 60 nuove referenze tra formati e superfici differenti.

La ricercata varietà di finiture è studiata per permettere un’ampia personalizzazione negli effetti stilistici in fase di progetto e di realizzazione con l’obiettivo di rispondere nella maniera più esaustiva possibile alle esigenze dei professionisti del progetto.

Potrebbero interessarti anche...