<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/abbb5ae91d74.css" type="text/css" media="screen, projection">

Punti di Vista: guardare in, guardare a, guardare attraverso

Lunedì 13 Aprile 2015
L'installazione di Piuarch con la mattonella Marazzi #puntidivista in mostra alla Statale di Milano fino al 24 maggio

Punti di Vista: guardare in, guardare a, guardare attraverso

L'installazione Punti di VistaPiuarch & Marazzi nasce in occasione dell’installazioneEnergy For Creativity, FuoriSalone 2015, presso laCa’ Granda di Milano, instaurando un dialogo che per forma e colore si adatta perfettamente al contesto architettonico.

Creatività è la capacità di costruire nuove visioni, basandosi sulla conoscenza, sulla cultura, sul sapere stratificato. Il sapere è nelle forme, i progetti passati sono espressione di energia immagazzinata. 
Piuarch va alla radice degli archetipi architettonici della Ca’ Granda, intesi come giacimenti di energia, per costruire una nuova visione di esperienza e creare un nuovo paesaggio.

L’installazione intende stimolare una riflessione sulle caratteristiche architettoniche del contesto, a partire dai punti di vista: gli elementi classici dell’architettura della Ca’ Granda, in particolareil fregio, la colonna e l’arco, vengono scomposti in forme geometriche pure, dalle quali nasce un nuovo volume architettonico articolato in tre forme, che nascono dall’estrusione, riflessione e ribaltamento di un quadrato, un triangolo e un cerchio.

Le tre forme architettoniche, rivestite con i grès di ultima generazione Mystone (Gris Fleury e Pietra di Vals) di Marazzi, permettono di guardare ‘in’, guardare ‘a’ e guardare ‘attraverso’: i visitatori, avvicinandosi ed entrando nelle tre strutture, potranno vivere esperienze di riflessione e visione, da quella totalmente immersiva a giochi caleidoscopici. I punti di vista creati all’interno delle strutture sono enfatizzati da specchi che riflettono le mattonelle Marazzi Progetto Triennale – disegnate da Gio Ponti e Alberto Rosselli nel 1960 - e il rivestimentoColorup, che richiama l’Optical Art.

Ispirata dalla storica mattonella Marazzi Progetto Triennale, la nuova mattonella Marazzi #puntidivista ideata da Piuarch ne riprende la forma semplice e pulita, mantenendo un lato concavo, uno convesso e due lati piani per favorire la composizione di forme infinite. Una citazione della storia del design italiano e al tempo stesso un design funzionale.

Potrebbero interessarti anche...

Intervistando studio Piuarch...

<<La grande potenzialità della ceramica è l’evoluzione da un uso e un prodotto strettamente bidimensionale a ...

Scopri di più