<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/5455998644f1.css" type="text/css" media="screen, projection">

Project Portfolio

Spessori diversi, massima versatilità progettuale: il gres diventa elemento d’arredo

Tempo di lettura: 5 minuti

Spessori diversi, massima versatilità progettuale: il gres diventa elemento d’arredo

Powder e Grande The Top Metal Look rivestono gli interni di un nuovo wine bar con cantina a Correggio, negli spazi dell’ex Zecca della città.

Nel centro storico di Correggio, comune di Reggio Emilia, un tempo esisteva un’officina in cui si coniava moneta. Oggi, nella ex Zecca della città, si degusta del buon vino in un’atmosfera informale ed elegante, accolti dai tre giovani proprietari e ideatori del progetto.


Il nome del locale omaggia dunque l’originaria destinazione d’uso: La Zecca - coniamo piaceri sottolinea il nesso simbolico tra il valore di ciò che l’officina un tempo produceva e quello dei vini che oggi l’enoteca propone. La scelta delle etichette è vastissima e di qualità, così come gli interni invitano alla convivialità e al relax.


Il progetto è stato affidato all’architetto Francesco Masoni dell’omonimo studio, che ha creato un ambiente raffinato ed essenziale, ispirato in parte allo stile industriale.


Il soffitto scuro travato a vista è stato recuperato e valorizzato, risaltando rispetto alle pareti bianche e luminose. Su quella di fondo spicca il varco che conduce alla cantina interna: una porta scorrevole bianca – resa quasi invisibile quindi rispetto alla parete - scorre su un binario metallico esterno muro abbinato a un’antina nella quale è stato intagliato il nome del locale.


Scuri come il soffitto sono i rivestimenti ceramici, che non decorano solo il pavimento ma anche il bancone del wine bar: sia le piastrelle scelte per gli interni del locale che il bancone sono, infatti, in gres porcellanato.


A terra la preferenza è andata al gres effetto cemento della collezione Powder, in formato 75x75 con fuga tono su tono. Un grigio grafite dal colore profondo e dalla superficie ricca di irregolarità e imperfezioni tipiche del cemento: l’effetto materico è quello tipico del materiale originario ma la praticità d’uso è quella del gres porcellanato, perfetto sia per progetti residenziali che per interni commerciali dal frequente calpestio. Powder è dotata infatti della tecnologia Marazzi High Performance, che garantisce piastrelle extra resistenti e performanti per ambienti ad alto traffico.


Caratteristiche come versatilità stilistica, igienicità e praticità di manutenzione fanno del gres porcellanato un materiale da rivestimento ideale non solo per pareti e pavimenti ma anche per elementi d’arredo: il bancone principale del wine bar è rivestito interamente in gres effetto metallico, con le maxi lastre a basso spessore (6mm) di The Top Metal Look della collezione Grande Metal Look. Per il progetto sono state usate le lastre in formato più grandi della gamma (160x320 cm), disponibile anche nelle versioni 120x120 cm e 120x240 cm. Le dimensioni extra large consentono di progettare liberamente rivestimenti senza interruzioni e fughe, agevolando – soprattutto nel caso di top e banconi – anche la pulizia. La scelta cromatica è andata sempre su una sfumatura di grigio, stavolta accesa da accenti cangianti.


Mentre cemento e metallo sono le due ispirazioni materiche principali per i rivestimenti, il legno fa da elemento d’unione scaldando atmosfera e arredi: dal soffitto si sposta ai tavolini e alla finitura del bancone, realizzata con listelli orizzontali posati in rilievo ed esaltati dall’illuminazione.


Un locale di tendenza realizzato grazie all'accostamento minimale tra elementi metallici, cemento e legno, enfatizzati in modo elegante dal candore dalle pareti. In contrasto con l’essenzialità del progetto di base viene concessa un’esplosione di colore alle sedute (gli sgabelli arancioni di design) e alle bottiglie di vino, che diventano così un vero e proprio elemento d’arredo, oltre che ovviamente il prodotto di punta intorno a cui tutto ruota.

Esplora le collezioni