<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/32e8ae6c3fed.css" type="text/css" media="screen, projection">

Le fughe delle piastrelle: come pulirle in modo efficace

Le fughe delle piastrelle: come pulirle in modo efficace

Tanti metodi per pulire le fughe in modo ecologico!


Sono davvero innumerevoli i modi per pulire le fughe delle piastrelle e se non siete simpatizzanti dei prodotti chimici dovete sapere che esistono numerosi metodi naturali.

Un ottimo alleato è qualcosa che di sicuro avete in casa: il bicarbonato di sodio.

Bisognerà scioglierlo in abbondante acqua calda e versarlo sulle fughe. Dopo aver lasciato agire per circa dieci minuti la soluzione di bicarbonato e acqua, sarà necessario iniziare a strofinare utilizzando una spugnetta.

Se lo sporco si dimostra particolarmente ostile, è allora consigliato passare sulle fughe uno spazzolino da denti oppure una spazzola. Dopo aver terminato, si potrà procedere a lavare la superficie con abbondante acqua e un normale detergente, per rimuovere eventuali residui di sporco e di bicarbonato.

Per fughe bianche/chiare potete anche utilizzare il percarbonato di sodio, uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante che renderà bianchissime le vostre fughe.

Non solo: se proprio non avete il bicarbonato in casa, potete provate ad esempio con l'acqua ossigenatache, spruzzata tra le fughe e poi rimossa con lo spazzolino, andrà a eliminare efficacemente sporco e polvere. Per tutti questi metodi consigliamo di utilizzare dispositivi di protezione degli occhi e delle mani.

Anche l'aceto di mele è un ottimo alleato contro lo sporco: diluito con un po' d'acqua e lasciato agire per cinque minuti, va poi rimosso con un panno impregnato di acqua calda.

Esiste infine un elettrodomestico perfetto proprio per questo tipo di pulizia: il pulitore a vapore. L'elettrodomestico andrà passato con cura seguendo la linea delle giunzioni mentre per completare la pulizia bisognerà poi lavare la superficie con acqua e un normale detergente.