<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/b432453ecd8a.css" type="text/css" media="screen, projection">

Hotel Du Lac: benessere tra panorami e interni su misura

Lo studio 41 Interior & Design progetta l'ampliamento della struttura a Limone sul Garda. Un total look dagli arredi su disegno ai dettagli delle finiture, in cui la ceramica gioca un ruolo importante

Hotel Du Lac: benessere tra panorami e interni su misura

In un punto tra cielo e acqua a Limone sul Garda, lo studio veronese 41 Interior & Design cura l'ampliamento dell'Hotel du Lac.

Aggiornare strutture esistenti significa non solo adattarle a un gusto e a richieste di servizi più contemporanei, ma anche inserirsi nell'esistente in modo sostenibile, senza necessariamente sconvolgerlo e migliorandone le prestazioni complessive.

La ristrutturazione ha interessato una master suite e 14 suite tra il piano terra e il primo, il cui interior design si focalizza sulla scelta delle finiture.
“Il progetto”, raccontano 41 Interior & Design, “ci ha coinvolto sin dall'inizio, permettendoci di tracciare una linea progettuale univoca, basata sulla ricerca di materiali, colori ed effetti luminosi”. L'intervento rispetta ed evoca il contesto del lago, con la speciale relazione che l'acqua possiede con la luce.
Così, nelle stanze è stata dedicata particolare attenzione al progetto illuminotecnico: “interamente realizzato con faretti e tagli con led integrati nelle contro-soffittature, crea effetti di luce variabile a seconda delle esigenze degli ospiti, offrendo scenari unici nelle diverse ore del giorno”, spiegano i progettisti.
Tutti gli arredi sono stati studiati e realizzati su disegno da 41 Interior & Design: i letti sommier, le poltrone e i divani presentano geometrie semplici e puntano sulla scelta di tessuti materici dalle tinte unite, che richiamano la sabbia e il blu del lago, orchestrati con il più neutro grigio tortora. I progettisti hanno posto particolare cura sulle finiture delle pareti.

Nella master suite, uno spazio di quasi 70 mq suddiviso da partizioni leggere che fanno intravvedere le diverse aree dello spazio, compaiono i fiori coloratissimi del decoro Gipsy della collezione Alchimia Marazzi. Mentre nelle suite, la serie di wallpaper presenta motivi geometrici che rivestono gli interni delle docce per poi proseguire nella zona relax.

Le pareti sono rivestite con la ceramica: dalle lastre extra large a spessore sottile di grès porcellanato della collezione Grande Marble Look (finiture Imperiale e Saint Laurent, 120x240cm – usate anche per rivestire piani d’appoggio in continuità con le pareti) a quelle a della linea Alchimia (60x180cm) con la texture che si ispira ai microcementi. Compaiono anche i formati più piccoli di Lume della collezione Crogiolo (6x24cm), per superfici lucidissime che fanno vibrare gli ambienti.
A pavimento sono state impiegate, nella master suite, la linea ispirata ai roveri naturali Marazzi Vero (22x180cm), nelle suite, le texture soft e irregolari di Grande Concrete Look (120x120cm).

Mentre all'esterno è utilizzata la collezione Powder effetto cemento (finitura smoke, 60x60cm).

“Con Marazzi è stato amore a prima vista”, continuano i progettisti, “abbiamo utilizzato estesamente il loro materiale per conferire un 'italian style' dove il lusso delle nuove stanze accolga gli ospiti facendoli sognare”.

Potrebbero interessarti anche...

Il bagno che diviene protagonista

Progettisti a confronto. Paolo D'Arrigo racconta di come l'ambiente, grazie a nuovi arredi e finiture preziose ...

Scopri di più

Collezioni in evidenza